Josefa Idem : Lei è la vera novità di questa Olimpiade 2012

Londra 2012, Josefa Idem, chiude al quinto posto la finale dei K 1 500, chiudendo a soli tre decimi di secondo dal bronzo. L’Azzurra che compirà 48 anni tra un mese, ha sfiorato il podio proprio per un pelo, per l’atleta si trattava dell’ottava Olimpiade in cui ha partecipato, arrivando a tutte in finale.

Ecco le sue parole :  ” E’ la mia ultima gara, è stato bello sognare insieme, in questa stagione ho visto il podio con il binocolo, aver lottato qui per il bronzo è stato un grande risultato. Sono arrivata qui in condizioni eccellenti, è mancato solo un po’ lo sprint finale. Se si parte bene, si paga al traguardo finale. Se si parte piano, magari diventa impossibile recuperare.

E’ sempre difficile azzeccare la strategia al 110%, se rifacciamo la gara domani, magari le cose vanno in modo diverso. Chi ha vinto il bronzo, evidentemente, ha curato i dettagli meglio di me. Il mio sogno è andare a Rio e raccontare le imprese degli altri atleti. E’ il momento di voltare pagina, è stato bello sognare insieme, ma, penso ad un ruolo diverso per le Olimpiadi di Rio de Janeiro nel 2016.

Tanti hanno tifato per me, voglio ringraziare tutti per il loro sostegno. Anche quando non ho ottenuto risultati, ho sempre trovato persone che mi hanno supportato. Spero di aver ispirato i giovani, ma spero soprattutto di essere stata fonte di ispirazione per la mia generazione: non è mai troppo tardi per sognare, non è mai troppo tardi per mettersi in moto. Questo è il messaggio che mando a chi ha la mia età”.

Il presidente del CONI, Gianni Petrucci, ha commentato così l’impresa della Idem : ” E’ stata immensa, è la nostra medaglia d’oro. Ha vinto per sé, per la famiglia e per l’immagine del Paese. Il suo è un risultato straordinario. Lei è la vera novità di questa Olimpiade per tutto il mondo”.

 

 

 

 

Annunci

Prima medaglia nel Nuoto: Martina Grimaldi conquista il Bronzo

Ai Giochi Olimpici di Londra 2012, nella 10 Km di nuoto di fondo, l’Azzurra Martina Grimaldi, è approdata in terza posizione conquistando la medaglia di Bronzo, la prima medaglia nel nuoto. La medaglia d’Oro è andata all’Ungherese Eva Rizstov,  che fin dall’inizio è rimasta sempre in testa, secondo posto, invece, per Haley Anderson, che conquista quindi la medaglia d’Argento.

Ecco le parole dell’atleta Italiana : “Sono molto contenta, alla fine non ce la facevo più. Ho stretto i denti visto che ero terza e quando ho toccato il traguardo per me è stato un urlo di liberazione dopo un anno intenso. Ho sempre sperato di arrivare al podio, ci siamo preparati per questo. I miei compagni del nuoto non hanno preso medaglie però penso abbiano dato il 100% in gara e dobbiamo comunque essere contenti di quello che abbiamo fatto. Io sono contenta di aver regalato queste emozioni. Sono ancora un po’ spaesata, perché non riesco ancora a capire cosa ho fatto, ma lo capirò… Ormai finiscono tutte così le gare, ho tenuto a bada Keri Anne Payne, e va bene così, sono molto felice del risultato ottenuto”.

Anche noi siamo molto orgogliosi di Martina, la prima medaglia del nuoto, ci voleva proprio questa vittoria, per ritirare su gli animi.

Matteo Morandi si aggiudica la Medaglia di Bronzo nella Ginnastica Artistica. Niccolò Campriani conquista la Medaglia d’Oro nella carabina. Delusione per Tania Cagnotto, Avari con il punteggio dell’ultimo tuffo?

Ai Giochi Olimpici di Londra Matteo Morandi conquista la medaglia di Bronzo agli anelli con il punteggio di 15.733. L’Azzurro di Vimercate con questa prestazione nella Ginnastica Artistica maschile fa salire il medagliere Italiano a 4 Bronzi. La Medaglia d’Oro va al Brasiliano Arthur Nabarrete Zanetti, 15.900 punti, la Medaglia d’Argento invece va al cinese Yibing Chen, 15.800.

 

L’atleta delle Fiamme Gialle Nicolò Campriani conquista invece la Medaglia d’Oro ai Giochi Olimpici di Londra nel tiro a segno, con la specialità Carabina da 50 metri uomini 3 posizioni. L’Azzurro che aveva ottenuto la Medaglia d’Argento nella carabina da 10 metri sempre in queste Olimpiadi, ha chiuso la gara in prima posizione con il punteggio di 1278.5, facendo il record olimpico. Medaglia d’Argento per  il sudcoreano Jonghyun Kim con un punteggio di 1272.5, medaglia di Bronzo invece per lo statunitense Matthew Emmons, con un punteggio di 1271.3.

 

Niente da fare per la tuffatrice Tania Cagnotto, arrivata quarta, per soli 20 centesimi nella gara dei tuffi dal trampolino tre metri ai Giochi Olimpici di Londra. L’ atleta infatti è giunta quarta con 362,20 punti, contro i 362,40 della messicana Laura Sanchez Soto che conquista la Medaglia di Bronzo. Medaglia Oro ed Argento per le Cinesi Minxia Wu e Zi He, rispettivamente 414.00 e 379.20 punti.

La Campionessa Italiana si era aggiudicata la Finale con il secondo posto, purtroppo però nella serie dei cinque tuffi finali non è riuscita a portare a casa la Medaglia di Bronzo. Dopo il punteggio finale dell’ultimo tuffo, che le ha visto sfumare il terzo posto per dei miseri 20 centesimi, in lacrime ha abbracciato il padre.

Ecco le parole dell’Azzurra : ” Sembra che mi abbiano maledetto a queste Olimpiadi, con il sincro due punti ed oggi 20 centesimi. Sarebbero bastati 20 centesimi in più con l’ultimo tuffo…Non so se siano stati avari nel darmi il punteggio nell’ultimo tuffo, io il mio tuffo l’ho sentito buono, adesso basta perché, anche se non sembra sono contenta della mia carriera dei tuffi, anche se adesso sono delusa, ho avuto un sacco di soddisfazioni va bene così”.

: ” Un Addio?  Adesso non ci voglio pensare…”, ha concluso l’Azzurra ai microfoni di Sky.

Speriamo che non sia realmente così, noi la Cagnotto vogliamo rivederla più forte che mai il più presto possibile!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Intanto l’Italia sale a 16 medaglie: 7 ori, 5 argenti e 4 bronzi.

E’ Medaglia d’oro Olimpica nel Fioretto a squadre. Gregorio Paltrinieri arriva primo nei 1500 m stile libero distanziando gli avversari di ben mezza vasca.

Niente da fare per il nuoto, quest’anno purtroppo i campioni e le campionesse Azzurre non sono riusciti a portare a casa una medaglia. I complimenti sono d’obbligo però per Gregorio Paltrinieri che questa mattina, nei 1500 metri stile libero, ci ha fatto sognare, lasciandoci senza parole. l’Azzurro è arrivato primo nella sua batteria, lasciandosi i suoi avversari a circa mezza vasca di distanza. Il 17enne di Carpi che purtroppo non può tornare a casa, considerata inagibile dopo il terremoto  di Maggio, è riuscito ha dimostrare tutta la sua bravura, arrivando alle fine delle 30 vasche complessive con 14’”50″11. Gregorio ha ottenuto il quarto tempo complessivo, al primo posto troviamo il primatista mondiale Sun Yang, cinese, autore di 14’43″25, poi il canasede Cochrane in 14’48″31, l’olimpionico in carica Oussama Mellouli, tunisino, 14’46″23. La finale si terrà domani.

 

Dopo questa breve parentesi, le congratulazione più sentite vanno a loro : al Dream team del fioretto a squadre.

Valentina Vezzali, Arianna Errigo, Elisa Di Francisca ed Ilaria Salvatori non hanno dato scampo in finale alle agguerrite schermitrici russe Inna Deriglazova, Larisa Korobeynikova e Aida Shanaeva, battute con il risultato netto di 45-31. Dopo la tripletta individuale, le schermitrice Azzurre sono arrivate come un treno anche nel fioretto a squadre, battendo in semifinale prima la Francia con il punteggio di 45 a 22,  ed infine la Russia in finale, conquistando così la medaglia d’oro.

Nella finale abbiamo visto l’ingresso di Ilaria Salvatori, che si è battuta con Aida Shanaeva; insomma Ilaria è una Frascatana doc, numero 8 al mondo, e questa era la seconda Olimpiade per lei.

Qui ai Castelli Romani siamo molto orgogliosi di lei, ed ovviamente di tutta la squadra, le atlete sono state a dir poco formidabili.

 

L’Italia arriva così ad un totale di 11 medaglie in queste Olimpiadi : 4 oro – 5 argento – 2 bronzo.

 

 

 

 

 

 

 

Pellegrini, Mizzau, Nesti e Carli: Secondo posto nella staffetta 4x 200 stile libero. Questa sera la Finale

Nonostante il quinto posto della Pellegrini nella finale di ieri sera nei 200 metri stile libero; Oggi tenta il riscatto nella staffetta dei 4×200 stile libero, insieme alle compagne Mizzau, Nesti e Carli, che hanno chiuso la loro batterie posizionandosi al secondo posto dietro agli Stati Uniti, che  hanno registrato il tempo di 7’50”75 dietro di 2’00” l’Italia.

Per le nostre Azzurre si tratta del quarto tempo generale, nuovo record tutto Italiano.

Ecco le parole delle atlete : ” Si sogna sempre in grande, cercheremo di limare il più possibile. Ci divertiremo, e cercheremo di vincere. E’ andata bene, siamo molto contente di avere raggiunto la finale, anche perché noi siamo le quattro titolari visto che non è stata portata nessuna riserva. Meglio, perché con un tempo più alto non ci saremmo qualificate. Sicuramente abbiamo tirato”.

Appuntamento quindi a questa sera con la Finale (staffetta) dei 4×200 stile libero donne.

Un Augurio speciale è d’obbligo per Daniele Molmenti, Medaglia d’Oro Olimpica nella canoa singola, che oggi compie 28 anni, Bravo Daniele!