Il calcio diventa magia: basta una scopa. Spqr, sono i romani pazzi per il Quidditch

Chi lo avrebbe mai detto che il famoso gioco di squadra il Quidditch che ha preso vita dalla penna di J.K. Rowling, creatrice della celebre saga del maghetto Harry Potter, potesse divenire un vero e proprio sport mondiale, anche per noi comuni babbani?! Nessuno, eppure è proprio così.

Di fatti dal 2005 il Quidditch è considerato un vero e proprio sport, praticato inizialmente dal Middlebury College in Vermont, si è poi diffuso in Europa, Asia ed America, fino a divenire praticato in ben trecento Università.

Nel Novembre del 2011, a Manhattan, si è tenuta la Quidditch Word Cup,  che ha visto contrapporsi 96 team di diverse nazionalità in un torneo all’ultimo sangue.

Agli inizi di Luglio 2012, proprio a ridosso dell’apertura dei Giochi Olimpici di Londra, ad Oxford sono scese in campo per un torneo dimostrativo cinque squadre provenienti da Australia, Canada, Inghilterra, Francia e Stati Uniti.

L’evento organizzato da Alex Benepe presidente dell’ International Quidditch Association (IQA), aveva lo scopo di far conoscere questo gioco che da anni vede i fan più accaniti di Harry Potter su i campi da gioco di tutto il mondo, ad un pubblico ancor più grande.

Benepe in una recente intervista ha dichiarato di prendere questo sport molto seriamente specificando che tra le file degli atleti, non ci sono solo gli ammiratori di Harry Potter, ma, anche persone che non hanno mai letto i libri del maghetto più celebre di Hogwarts.

In Italia, il primo campionato Nazionale di Quidditch si è disputato a Giugno di quest’anno, ed ha visto competere tre squadre provenienti da Roma, Milano e Torino. Il Campionato si è concluso con la vittoria del club milanese, che però non è riuscito a qualificarsi per Oxford; mentre, il 2° posto del Torneo Nazionale  è andato alla squadra Romana S.P.Q.R. Società professionistica di Quidditch, composta da giocatori sia maschili e femminili, è nata nel Febbraio del 2012, con lo scopo di rappresentare questo gioco di squadra della Capitale, nei vari tornei Nazionali.

Per la stagione del 2012/2013 gli allenamenti della S.P.Q.R. sono iniziati il 9 Settembre 2012.

Le regole del gioco sono semplici e devono essere rispettate rigorosamente, le squadre sono composte da 7 giocatori ciascuno : 1 portiere, 3 cacciatori, 2 battitori ed infine 1 cercatore. Entrambe le squadre devono raggiungere due obbiettivi fondamentali, segnare lanciando la palla attraverso 3 anelli sospesi ad un’altezza rispettivamente di 2 x 1’8 metri/2 x 1,4 metri/2 x 0,9 metri; e catturare il boccino che è attaccato alla schiena di un giocatore detto il boccinatore vestito di color giallo. L’attrezzatura prevede 1 pluffa, 3 bolidi ed un boccino e 14 fasce colorate, poste sulle teste degli atleti, per indicare il ruolo dei rispettivi giocatori (comprese le riserve), portiere = verde/ cacciatori = bianco/  battitori = nero /  cacciatore = giallo. 14 scope, le quali devono essere tutte uguali, (una per giocatore) di lunghezza minima di 1 metro.

Il campo è un ellisse con i due lati lunghi rispettivamente 44 e 30 metri, diviso in due metà campo, in ognuna  delle  quali  si  trova  un’area  del portiere,  delimitata  da  una  linea orizzontale  a  11  metri  di  distanza dall’estremità  dell’ellisse. Gli  anelli  sono  posti  a  5,5  metri dall’estremità  del  campo,  il  più  alto  al centro, il più piccolo alla sua sinistra ed il rimanente  alla  destra.  Gli  anelli  sono distanziati tra di loro di 2,3 metri. La superficie del campo è normalmente in erba, ma in alcuni casi può essere di sabbia o perfino di acqua.

Insomma questo è uno dei casi in cui, uno sport magico diventa realtà.

Camilla Lombardozzi

Le Sportive Romane si sposta

Da Sabato 22 e Domenica 23 Settembre il blog Le Sportive Romane sarà postato sulla pagina on line del quotidiano http://affaritaliani.libero.it/ seguitimi in numerosi mi raccomando 🙂

Annalisa Minetti vince il Bronzo alle paralimpiadi di Londra

Alle paralimpiadi di Londra 2012, Annalisa Minetti, divenuta ceca quando aveva 18 anni, ha vinto la medaglia di Bronzo nei 1500 metri di corsa.

La Minetti, che nonostante il grave problema con cui convive oramai da anni, non si è mai arresa, ha partecipato a San Remo vincendolo, ed il prossimo 10 Novembre uscirà il suo libro, che presenterà alla Conferenza Stampa di domani, 7 Settembre 2012, che si terrà alle ore 11.30 nella sala Protomoteca, della Piazza del Campidoglio  a Roma.

Presente alla Conferenza Stampa anche il Sindaco di Roma Gianni Alemanno, che si congratulerà personalmente con la Minetti per la conquista del Bronzo.

Al termine della Conferenza l’artista darà appuntamento  per il suo primo concerto, dopo le paralimpiadi che si terrà Domenica 9 Settembre sempre a Roma alle ore 21. 30.

Ai microfoni di RTL, Annalisa Minetti ha commentato : ” Mi hanno dato un bronzo che per me ovviamente vale l’oro”.

 

Sara Errani vola in semifinale

Proprio ieri la Errani, a New York,ha vinto i quarti di finale, battendo l’altra Azzurra Roberta Vinci, agli Us Open. Sara Errani conquista una storica semifinale per il tennis femminile italiano al Flushing Meadows.

L’Azzurra si è battuta con grande tenacia, imponendosi in due set con un punteggio di 6-2  6-4, in un’ora e 12 minuti.

Le due italiane amiche inseparabili e compagne di doppio, si erano già scontrate 5 volte. Ma ieri la numero 10 del tabellone non ha lasciato nulla al caso, e così ha centrato un risultato storico per il Tennis Italiano Femminile.

Con il risultato ottenuto ieri la Errani sale al settimo posto del ranking mondiale, ed addirittura al 6 posto se vincesse la finale. Roberta vinci invece sale al numero 15 del ranking mondiale. Ricordiamo inoltre che le due atlete sono in semifinale nel torneo di doppio.

Un successo così non poteva che rimandare alla storia, precisamente al 1930, quando ai quarti di finale, la Maud Levi Rosenbaum Blumenthal, nata sì a Chicago, ma, di Nazionalità Italiana; che acquisì nel 1927, in quanto sposò il barone italiano Giorgio Di Giacomo Levi.

 

Non ci resta che fare un in bocca al lupo a Sara per la semifinale, sperando tutti noi nella vittoria.

 

 

Settembre si ricomincia :-)

Cari lettori, ben trovati, oggi è 1 Settembre ed a breve ricominceremo a parlare delle notizie classiche e quelle più impensabili dello sport femminile Romano…intanto vi lascio con un link, dove potrete leggere il mio racconto, pubblicato grazie a Consigliamoci un libro (un’antologia on-line)

http://consiglialibro.altervista.org/fine_del_mondo_o_nuovo_inizio.htm#.UEHfRtYaO8C

Buona lettura 🙂

 

(la copertina)